Cosa é il nostro Servizio di Ludoteca

La nostra ludoteca è un servizio innovativo, un luogo protetto e stimolante per maturare significative esperienze di socializzazione e di gioco. Lo spazio dedicato all’infanzia riveste una funzione puramente pedagogica e aggregativa rivolta sia ai bambini che ai genitori del territorio. Un luogo di scambio e integrazione che favorisce la comunicazione, la solidarietà e la conoscenza, che aiuta i bambini a trovare una loro identità e a crescere in modo più autonomo e sereno.

Il gioco, il divertimento, l'imparare attraverso il fare, sono tutti aspetti fondamentali per una crescita sana ed equilibrata, poiché il bambino è attratto da stimoli nuovi, esperienze fondamentali per il suo sviluppo cognitivo, affettivo e sociale.

Cosa non è la Ludoteca: Limiti del Servizio

Il servizio da noi offerto, non va confuso con il “baby parking”, in quanto, quest’ultimo, è previsto in spazi aperti o chiusi diversi dalla scuola: esso prevede prevede principalmente attività di gioco e intrattenimento. Risponde soprattutto ad un bisogno dell’adulto poiché, avendo orari molto flessibili, permette ai genitori di dedicarsi ad altro anche per poco tempo.

Finalità della Ludoteca

Finalità della Ludoteca
  • Favorire la conquista di una sempre più ampia autonomia.
  • Favorire lo sviluppo globale del bambino.
  • Permettere lo sviluppo di una relazione di crescita sicura.
  • Favorire la socializzazione.
  • Far sperimentare un ritmo di vita adatto ai bisogni dei bambini.
  • Favorire l’integrazione dei bambini e delle bambine.

    In un solo concetto, organizzare ed offrire un servizio altamente qualificato e competente che sia in  grado di supportare i genitori nelle loro funzioni genitoriali e accompagnare i bambini nel proprio percorso di maturazione e crescita.  

I Principi e Metodologie Pedagogiche di tipo "Integrato"

I Principi e Metodologie Pedagogiche di tipo "Integrato"

“L'istruzione è la continua riorganizzazione o ricostruzione dell'esperienza”
 (John Dewey)


I Principi socratici alla base della nostra Società moderna.
Il metodo socratico è basato su domande e risposte tra Socrate e i giovani. La realtà è frutto della scoperta: Socrate non impartiva lezioni presentandosi come il “maestro sapiente”, ma mettendosi alla pari con i suoi giovani. Il mondo va conosciuto insieme, attraverso la scoperta; non bisogna insegnare ai giovani nozioni preconfezionate, ma bisogna permettere loro di pensare con la propria testa e ricercare. Non è importante tanto trasmettere conoscenza e sapere, quanto aiutarli a far venire fuori le loro verità: il termine “educazione” non a caso deriva dal latino e significa “e-ducere”, ovvero “tirar fuori”, “coltivare”.
Il pedagogo e i giovani devono essere d’accordo sull’argomento da trattare e sui giochi fa fare: i giovani non sono “soggetti passivi” verso cui bisogna trasmettere conoscenza, ma che partecipano  alla costruzione di questa attivamente scoprendo insieme il mondo circostante.

La Metodologia “Learning By Doing”.
L’attività del bambino è considerata attività di indagine e di apprendimento; il gioco stesso pertanto, è considerato indagine e scoperta della realtà. I bambini imparano facendo, toccando con mano l’ambiente circostante, sperimentando direttamente il sapere. I Bambini hanno però bisogno di un’esperienza libera: le attività devono essere pensate e predisposte dall’adulto ma la sua presenza attenta non è mai invasiva. Il Learning by doing ha un valore aggiunto rispetto alla normale didattica: non è un fare meccanico e ripetitivo ma è una metodologia di lavoro collaudata basata su una precisa logica di costruzione di pensieri e degli ambienti di apprendimento.

L’approccio tra pari: la Peer Education per l’infanzia
Per sviluppare buoni processi di maturazione e crescita, è necessario che il bambino si metta in relazione e viva esperienze di cooperazione all’interno del suo gruppo di pari. La similarità tra i bambini coinvolti in questo tipo di educazione, permette loro di condividere esperienze comuni, rivedersi nelle situazioni altrui. In questo modo i bambini hanno modo di rileggere le proprie esperienze, acquisire conoscenze e competenze di varia natura, modificare i propri comportamenti e atteggiamenti grazie alla funzione del gruppo. La Peer Education si colloca da questo punto di vista come strategia educativa volta ad attivare un processo naturale di passaggio di conoscenze, emozioni ed esperienze tra i membri di un gruppo: attraverso il confronto tra punti di vista diversi, lo scambio di idee e l’apprendimento imitativo, i singoli bambini imparano gli uni dagli altri.

Metodo Integrato John Dewye

Metodo Integrato John Dewye

L’approccio e i metodi della “Pedagogia Attiva” di John Dewey, consentono di mettere al centro del processo “e-ducativo” e di crescita, il bambino, rispettandolo nella sua dimensione infantile.
Ciò che il professionista opera, non è una trasmissione di nozioni, ma un’attività di facilitatore nel processo di crescita e di scoperta. Non impone mai un “sistema educativo” (quali criteri valoriali e modelli educativi adottare nella nostra società?) ma si propone come “ambiente di apprendimento” libero e neutrale per i bambini e le famiglie.  In tale ambiente, il bambino impara facendo, attraverso laboratori e attività ludico-ricreative, toccando con mano quello che è l’ambiente circostante, interagendo con  il proprio ambiente sociale di appartenenza. L’altro diventa uno specchio in cui riflettersi e grazie al quale comprendere se stessi perché “ognuno è maestro ed educatore dell’altro”.

Scegliere è Partecipare!

Scegliere è Partecipare!

La nostra ludoteca si basa molto sul poter scegliere e sulla partecipazione attiva: i bambini devono avere la possibilità di scegliere l’attività da svolgere, proporne delle nuove, utilizzando i materiali messi a loro disposizione, con il supporto dei nostri operatori. Partecipare attivamente vuol dire avere un ambiente in cui i bambini possano diventare attori principali della loro crescita attraverso la creazione di artefatti frutto delle loro idee, e non solo come ricettori passivi di attività che devono svolgere perché imposte dagli adulti.

Un Programma di gioco e di laboratori mirati

Un Programma di gioco e di laboratori mirati

Il ricco programma di giochi e di laboratori che realizziamo sono basati e centrati sull’acquisizione di precise Skills e sul Quadro logico delle Competenze Europee.

 

Le attività sono suddivise di volta in volta nelle seguenti aree / campi di esperienza:

  • Area Creativa – Manipolativa
  • Area Espressiva
  • Area Logica
  • Area Culturale
  • Area Performativa

 

Attraverso le attività e i laboratori pensati, programmati e organizzati in base alle esigenze dei singoli bambini partecipanti, i nostri professionisti organizzeranno uno spazio dedicato all'infanzia, non solo ricco di giochi divertenti ma anche significativo per la maturazione di competenze e per crescita sana 

L'accoglienza: il primo passo per conoscerci!

L'accoglienza: il primo passo per conoscerci!

“Il Cenacolo” opera sempre in collaborazione con scuole e famiglie per offrire il proprio contributo professionale e aggiornato per il benessere bio/psico/sociale dei bambini. Le attività pedagogiche, ludico-ricreative che vengono organizzate, rappresentano un’occasione concreta per il bambino di essere accompagnato da professionisti dell’età evolutiva, a vivere nel miglior modo possibile la propria crescita, la conoscenza di se stessi, la scoperta del mondo, cercando di andare incontro a quelle che sono le esigenze, non solo dei bambini, i quali sono posti al centro del nostro lavoro, ma anche dei loro genitori.

Re-call per Informazioni

L'interessato letta l'informativa sotto riportata accetta espressamente la registrazione ed il trattamento dei propri dati che avverrà premendo il tasto 'Invia'.
Leggi l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (Ue) 2016/679

Cosa Aspetti allora!??

 

...solo partecipando e sperimentando fattivamente il nostro servizio è possibile entrare nel magico mondo dedicato all’infanzia.

Ludoteca La Storia Infinita.... via del Calice