Cos'è il progetto "L@B"?

Disagio, devianza e bullismo sono la conseguenza del perpetuarsi di una condizione di svantaggio sociale che porta in seno il rischio della così detta esclusione sociale.


Il progetto “L@B”, acronimo di “legalità, antiviolenza e bullismo”  mira in particolare a spezzare il circolo vizioso dello svantaggio sociale e a rafforzare un sistema di azioni preventive e promotive attraverso l’utilizzo delle “Comunità Giovanili e Scolastiche” che hanno mostrato di essere, attraverso processi di identificazione e partecipazione, uno strumento indispensabile a saper parlare e cogliere il disagio giovanile in tutte le sue sfaccettature.


Il progetto L@b offre un servizio selezionato e finanziato dalla Città Metropolitana di Roma Capitale (ex Provincia di Roma), rivolto alle scuole del territorio romano.

 

 

Nasce pertanto con la finalità di prevenzione e promozione del “Benessere dello Studente” in tema di Legalità, Anti- violenza, Bullismo, attraverso l’utilizzo delle “Comunità Giovanili e Scolastiche”.

 

Per raggiungere questi obiettivi sono previste diverse attività, rivolte alle scuole medie inferiori e superiori e ai giovani del territorio dei Municipi II, III e V di Roma Capitale.

 

Giovani dai 12 ai 35 anni!

Sportello Sperimentale

Sportello Sperimentale

Nelle scuole aderenti è prevista l’attivazione di un peculiare sportello polifunzionale, in grado di lavorare, con modalità diverse a seconda delle esigenze della scuola, sui suddetti temi attraverso personale specializzato nell’ambito delle politiche giovanili e dei servizi educativi e scolastici.

 

Lo sportello offrirà supporto specialistico e interventi individualizzati alle persone e all’organizzazione scolastica: sarà in grado di creare le condizioni per l’elaborazione ed attuazione di programmi educativi a 360 gradi rispondenti alle esigenze delle singole persone e della scuola.

Lo sportello potrà operare, in differenti modi (Informazione, formazione/educazione, Counselling, Psicologia delle emergenze) e a differenti livelli (studenti, genitori, insegnanti, personale non-docente e dirigenti), sui fenomeni segnalati e sulle richieste pervenute.

 

Modulo di Prenotazione Sportello

L'interessato letta l'informativa sotto riportata accetta espressamente la registrazione ed il trattamento dei propri dati che avverrà premendo il tasto 'Invia'.
Leggi l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (Ue) 2016/679

L'orientamento come strumento di crescita.

L’orientamento è “un insieme di attività che mette in grado i cittadini di ogni età, in qualsiasi momento della loro vita di identificare le proprie capacità, competenze, interessi; prendere decisioni consapevoli in materia di istruzione, formazione, occupazione; gestire i propri percorsi di vita in situazioni di apprendimento, di lavoro e in qualunque altro contesto in cui tali capacità e competenze vengono acquisite e/o sviluppate”

(Risoluzione del Consiglio d’Europa del 21/11/2008: “Integrare maggiormente l’orientamento permanente nelle strategie di apprendimento permanente”).

All’interno della nostra struttura Associativa e della compagine scolastica, lo sportello dedicato all’orientamento denominato “L@B” muove, attraverso gli strumenti chiave dell’intervista e del colloquio, con la finalità di contrastare le “difficoltà giovanili”, promuovendo l’orientamento e la “salute dello studente” nei seguenti servizi a scelta.

Tipologia di Servizi dello Sportello Sperimentale

Il Servizio di “Apprendimento Scolastico”.

Ha lo scopo di sostenere e aiutare i ragazzi a trovare le strategie migliori e più adeguate per apprendere e imparare a studiare. Partendo dalla richiesta reale del ragazzo (domanda: non riesco a ricordarmi questa regola, come posso fare?) e dall’aiuto immediato, si arriva poi a delineare e a elaborare insieme a lui un metodo di studio più adeguato rispetto alla data materia.

 

Il Servizio di “Orientamento Formativo”.

L’orientamento formativo può essere definito come un processo di maturazione e crescita della persona in relazione al percorso scolastico/curriculare che si sta frequentando. Il servizio ha lo scopo di sostenere i ragazzi a raggiungere una maggiore consapevolezza individuale circa le proprie capacità, conoscenze, attitudini e interessi personali in funzione di un indirizzo di studio scelto.

Ha anche lo scopo di fornire loro le competenze orientative di base quali saper apprendere e saper utilizzare tale apprendimento formale (“il profilo curriculare”), a completamento di altre tipologie di apprendimenti (informali e non formali) che si sostanziano nel saper progettare e comunicare, essere attivi, collaborativi e partecipi, saper risolvere i problemi, etc.

Risponde alle domande: “Come faccio a scoprire in che cosa sono più bravo?”, “Mi piace tanto la filosofia. Esiste un percorso di studio dove approfondire questa materia?”.

 

Il Servizio di “Orientamento al Lavoro”.

Così come l’orientamento formativo, anche il servizio di orientamento al lavoro ha lo scopo di sostenere i ragazzi a prendere coscienza di sé e delle proprie competenze in proiezione di una scelta futura circa le “tipologie di lavoropossibili ed auspicate dall’attuale mercato del lavoro. Nello specifico, in un primo momento si aiutano i ragazzi a delineare i loro interessi e le loro aspettative e a capire se e come queste possono trovare riscontro nel mercato del lavoro attuale (indagare la domanda e l’offerta). In seguito vengono supportati praticamente nella creazione di un curriculum vitae, nell’apprendimento delle tecniche di ricerca del lavoro, nella scoperta delle strutture alle quali rivolgersi per chiedere o produrre lavoro.

Risponde alle domande: “Vorrei lavorare. Dove posso cercare?”, “Come faccio a saper se l’azienda “x” cerca personale?”

 

Il Servizio di “Orientamento all’azienda”.

Il continuo ampliarsi della domanda di lavoro corrisponde un restringimento dell’offerta di lavoro e al contempo una specializzazione delle funzioni.

La persona che si sta affacciando nel mondo del lavoro o che desidera migliorare o modificare la propria condizione lavorativa, deve essere in grado di “elaborare” una propria offerta in modo rispondente agli interessi dell’Azienda. Ciò significa mettersi nei panni o assumere la forma mentis, la prospettiva del Manager di quella data azienda.

L’obiettivo è quello di rendere la persona autonoma e consapevole nelle scelte che sta facendo, alla luce dei continui cambiamenti che coinvolgono il mercato occupazionale. Attraverso l’orientamento all’azienda è così possibile prendere consapevolezza di quali sono le conoscenze da acquisire e le competenze da sviluppare in virtù del ruolo che si intende ricoprire in quella azienda e non in altre.

Elaborare in tal senso una offerta significa poter acquisire ed approfondire le proprie conoscenze (sapere), incrementare le proprie abilità (saper fare) e sviluppare le proprie competenze hard (saper essere), che sono i motivi e i criteri principali che spingono le aziende a selezionare una persona anziché l’altra.

Risponde alle domande: “Cosa si aspettano da me?”, “Qual è la cultura di quell’azienda?”, “Che tipo di appartenenza mi propongono?”

 

 

Il Servizio di “Orientamento al territorio”.

La cosiddetta “Ricerca Attiva del lavoro” possiamo dire che non serve poi a così tanto se il lavoro non c’è o è di difficile o impossibile accesso.

Per questo motivo è fondamentale l’orientamento al territorio, aspetto da sviluppare al massimo per cogliere le risorse che generalmente non si possiedono. Il territorio è difatti il sito in cui sono disponibili tutta una serie di opportunità che servono a completare, ridefinire e incrementare le proprie possibilità di successo.

Laboratori "Spot Pubblicità Progresso"

Laboratori "Spot Pubblicità Progresso"

Saranno organizzate attività laboratoriali denominate “Spot pubblicità progresso”: il tema di questi laboratori è il mondo della comunicazione umana e sociale, della convivenza e della socializzazione, dagli spot alle iniziative benefiche, passando per le campagne e gli eventi. Durante questo percorso formativo i giovani esploreranno i vari modi del comunicare, trovando quello a loro più congeniale e creando loro stessi “qualcosa” (un oggetto, un video, una canzone etc.) che veicoli il loro messaggio.

"Legalità, Antiviolenza, Bullismo" .... cosa ne pensi???

L'interessato letta l'informativa sotto riportata accetta espressamente la registrazione ed il trattamento dei propri dati che avverrà premendo il tasto 'Invia'.
Leggi l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (Ue) 2016/679

Il tuo pensiero Web sulla "Legalità"

Il tuo pensiero Web sulla "Legalità"

Il tuo pensiero Web sulla "Anti-Violenza"

Il tuo pensiero Web sulla "Anti-Violenza"

Il tuo pensiero Web sul "Bullismo"

Il tuo pensiero Web sul "Bullismo"

Scuole Aderenti

Scuole Medie Superiori

 

  • Leonardo da Vinci
  • Sisto V
  • Archimede e Pacinotti

 

Scuole Medie Inferiori

 

 

  • Via Val Maggia
  • Via Adriatico
  • ViaRenato Fucini
  • Via dal Verme